Paura di volare

Solo in Italia le persone che hanno paura di volare sono circa il 53%, ma dove nasce questa fobia?

La paura di volare è un sentimento irrazionale e diverse possono essere le cause, per esempio il fatto che volare non sia per gli umani una cosa naturale, ma un’invenzione dell’uomo, e per alcuni, l’idea di staccare i piedi dalla terra ferma non è ammissibile.

Quando voliamo mettiamo la nostra vita totalmente nelle mani di una persona, che il più delle volte neanche conosciamo, il pilota, e affidarci totalmente a uno sconosciuto non è certo una cosa che facciamo in tranquillità.

Non abbiamo il controllo della situazione, e sappiamo bene che questo solitamente non ci piace.

Si può soffrire di claustrofobia, e la forma dell’aereo con i suoi spazi ridotti fa venire l’ansia solo a pensarci.

C’è chi ha paura dell’altezza, e l’idea di essere sopra le nuvole e vedere cosa c’è sotto di noi guardando dal finestrino può causare le vertigini.

Non si può scendere quando si vuole e non si possono aprire i finestrini e questo può provocare disagio, soprattutto nelle persone che soffrono spesso di attacchi di panico.

Da non sottovalutare è la paura della catastrofe, anche se è statisticamente provato che l’aereo è in assoluto il mezzo più sicuro con cui viaggiare, e andare in macchina è cento volte più pericoloso.

Tutte queste paure e ansie nascono da dentro di noi e sono dovute da stimoli esterni che riteniamo minacciosi e che poi vengono amplificati dalla nostra mente.

La buona notizia è che la paura di volare si può curare e ci sono diversi modi per farlo:

Famose compagnie aeree e portali di viaggi organizzano corsi e seminari, per esempio Alitalia, Lufthansa e Momondo.

Quando ansia e panico non riguardano solo la paura di volare, ma la quotidianità ci si può rivolgere ad uno psicologo o ad un coach.

Ci sono poi molti siti di viaggio, salute e benessere che affrontano il tema, ma voglio lasciarvi alcuni consigli che ritengo utili per prepararvi alla partenza:

  • informatevi su come è fatto e come funziona un aereo, è sicuro anche con un motore in avaria
  • leggete le statistiche di rischio
  • recatevi in aeroporto in un giorno qualunque e date un’occhiata in giro
  • per iniziare prenotate un volo di corto raggio, la traversata atlantica di sicuro non aiuta
  • imparate qualche esercizio di respirazione e rilassamento, vi tornerà utile
  • non bevete caffè o energizzanti, dovete riuscire a rilassarvi il più possibile, meglio una camomilla
  • mettete i vostri 5 sensi a proprio agio: indossate il vostro colore preferito, usate il profumo che più vi piace, sgranocchiate qualcosa e distraetevi con musica, riviste e film

Tutti gli assistenti di bordo sono addestrati al primo soccorso e ci sono kit di pronto soccorso a bordo, per qualsiasi evenienza, non abbiate paura di parlare con loro e confidare il vostro malessere, sono preparati e sanno come rassicurarvi.

Buon viaggio e……ma…….cos’è quel fumo che esce dalla cabina di comando???

Scherzooooooooooooo, state sereni, non c’è quasi niente di più sicuro di un aereo!

 

Share the Love & CONDIVIDI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *